Home » » Vertenza Enel: presidio sotto il Pincio

 

Vertenza Enel: presidio sotto il Pincio

L'assemblea pubblica si terrà mercoledì pomeriggio a partire dalle 16. I sindacati rilanciano la proposta di un cantiere navale come alternativa al gas a Tvn: "Serve un progetto per Civitavecchia, serio e condiviso. Uniamo tutte le vertenze in un tavolo unico e permanente". Prosegue la protesta degli ex lavoratori Privilege  

CIVITAVECCHIA - Da un lato l’obiettivo a medio lungo termine, ossia gestire e non subire il phase out dal carbone fissato al 2025. Dall’altro risolvere i problemi di oggi, che riguardano non solo Enel ed il suo indotto, ma anche il porto, a partire dagli ex lavoratori Privilege che anche quest’anno passeranno un amaro Natale. Tutte le vertenze occupazionali, di una città in evidente crisi, saranno raccolte in un’unica voce: è l’obiettivo che si pongono Fiom Cgil, Filt Cgil, Usb e Uilm Uil che hanno avuto il via libera dell’assemblea dei lavoratori per organizzare mercoledì 18 dicembre, a partire dalle 16, un presidio con assemblea pubblica al piazzale del Pincio. Un appuntamento che serve sì per accendere ancora una volta i riflettori sui problemi occupazionali presenti e futuri del territorio, ma anche e soprattutto per chiedere alla politica, tutta, di  farsi carico del problema, iniziando con il convocare un tavolo apposito, da declinarsi ad esempio nell’osservatorio permanente sui problemi del lavoro inserito nella convenzione tra Enel e città del 2003, quella legata alla riconversione a carbone. “C’è un’emergenza occupazionale seria – ha ribadito Giuseppe Casafina di Fiom – serve un progetto per Civitavecchia, un’alternativa di sviluppo che ci veda tutti uniti, sindacati, lavoratori, istituzioni, industriali, per un progetto condiviso e serio che sia diverso da quella centrale a metano proposta da Enel, che non tutela il territorio. Serve un’iniziativa concreta che tenga dentro tutti e rispetti ambiente, salute ed occupazione”.

La proposta sindacale c’è, ed è quella che tira dentro il porto per sviluppare un cantiere navale con mansioni, quelle dei metalmeccanici attualmente impiegati in centrale, sovrapponibili per le nuove lavorazioni. Ma occorre capire la fattibilità, capire gli obiettivi, individuare la strategia e programmare, come sottolineato anche dal collega della Filt Alessandro Borgioni. “C’è necessità di allargare la vertenza – ha aggiunto – i problemi che stanno nascendo da Enel sono sovrapponibili a quelli del porto: il comune denominatore è la crisi occupazionale. Tutto il settore è in crisi: serve concretizzare”. “Anche perché – come sottolineato da Arturo Ranucci della Uilm – siamo riusciti a tamponare i licenziamenti aprendo una cassa integrazione straordinaria. Ma il tempo stringe. Le manutenzioni nel frattempo sono diminuite. I metalmeccanici vogliono continuare a svolgere il loro lavoro; oggi più che mai è necessaria un’alternativa seria, concreta e veloce”. Roberto Bonomi di Usb è convinto che Civitavecchia sia oggi di fronte “all’alba di un processo di desertificazione industriale. Un migliaio di famiglie coinvolte – ha sottolineato – non si può andare in ordine sparso, serve unità per un nuovo progetto di sviluppo”. E l’amministrazione comunale, in questo senso, è chiamata a coordinare questo processo. In questo senso il consigliere comunale di Onda popolare Patrizio Scilipoti ha protocollato una mozione con la quale si chiede al sindaco Tedesco di relazionare in merito ai rapporti con Enel, all’azione in relazione alla decisione votata in consiglio contro la centrale a gas e all’iter amministrativo sulle procedure di riconoscimento della zona di crisi complessa e zona economica speciale.

In questi giorni, e fino a che non verranno fornite risposte esaustive e concrete sulla reale riapertura del cantiere ex Privilege da parte della Royalton, prosegue il presidio degli ex lavoratori che, in mattinata, si sono recati fuori il terminal crociere che stava ospitando la messa di Natale per tutta la comunità portuale.            

(13 Dic 2019 - Ore 16:59)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy