Home » » Ex Privilege: adesso è la Royalton a volere chiarezza

 

Ex Privilege: adesso è la Royalton a volere chiarezza

L'Autorità di Sistema Portuale ha riconvocato per giovedì mattina la società che difficilmente però sarà presente. Cenci (Unindustria): "Vogliono capire se la Procura abbia intenzione o meno di aprire un fascicolo prima di firmare la concessione e vedersi magari fermare i lavori dalla magistratura"

CIVITAVECCHIA - Sembra essere davvero una storia infinita quella legata all'ex cantiere Privilege. Oggi infatti le parti si sono invertite e dopo un anno di istruttoria e la recente frenata dovuta alla decisione del presidente dell'Adsp Francesco Maria di Majo, in qualità di pubblico ufficiale e in via cautelativa, di informare la Procura su alcune voci relative a presunte condotte illecite dietro l’acquisizione in sede fallimentare della nave P430 o del cantiere ex Privilege, è la Royalton Investment Ltd, anche nell’interesse di società dalla stessa partecipate, Marine Goddess S.r.l. e Konig S.r.l., a volere chiarezza. I vertici dell'Authority, infatti, come confermato ieri mattina anche agli ex lavoratori in presidio al porto, hanno convocato per giovedì mattina la società per procedere alla firma della concessione demaniale ventennale per gli 11 ettari di cantiere alla Mattonara. Ma difficilmente i rappresentanti di Royalton si presenteranno a Molo Vespucci. Vogliono prima sapere, infatti, quelle che sono le iniziative prese o che intenderà prendere la magistratura locale. Tanto da essersi affidati ad un noto penalista della Capitale per cercare di capire l'orientamento della Procura della Repubblica. "Sarebbe paradossale se si firmasse la concessione e poi l’eventuale apertura di un’inchiesta bloccasse nuovamente tutto l’iter" ha infatti sottolineato il presidente di Unindustria Civitavecchia Stefano Cenci, referente locale della società maltese che, oggi, ha come unico e primo obiettivo quello di dissipare qualsiasi tipo di ombra sulla propria attività, per iniziare a lavorare senza alcun problema e con tutte le carte in regola, a garanzia propria e del territorio. Difficilmente dalla Procura potrà arrivare una risposta prima del 19 dicembre; ecco perché sembra ormai certa la mancata presentazione della Royalton all'incontro convocato a Molo Vespucci. "Certo - ha aggiunto Cenci - che se tutto andrà come riteniamo e quindi il caso non troverà riscontri sotto il profilo giudiziario, si potrà procedere senza tentennamenti, con la società che deciderà comunque se assumere o meno eventuali iniziative a tutela del progetto e della sua stessa immagine, nei confronti di chi ha avanzato dubbi tali da indurre il presidente di Majo a rivolgersi alla Magistratura. Certo, è un peccato, soprattutto per i lavoratori metalmeccanici che sarebbero stati i primi a beneficiare dell’apertura del cantiere con l’inizio dei primi lavori di messa in sicurezza e per i quali, come già detto, sono pronte due commesse per 500.000 euro ad imprese locali”.

Ex lavoratori metalmeccanici che, nel frattempo, stanchi e logorati da anni di attese e false speranze, proseguono ad oltranza il presidio al porto. 

(14 Dic 2019 - Ore 10:22)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy